^Torna su

mod

TUTTI GLI EVENTI,

I WORKSHOP E I SEMINARI

LI POTETE TROVARE SU

SCUOLAPSICOTERAPIAROMA.IT

Facebook

 

 

Corso di formazione alla mediazione familiare sistemica

Come si svolge

IEFCoS prevede due diversi percorsi :

Il Corso A, biennale, prevede un totale di 320ore con un impegno annuo di 160 ore articolate in :

  • 13 incontri teorico-pratici a cadenza mensile, di 8 ore ciascuno (100 ore).
  • Seminari e workshop a carattere teorico-clinio di approfondimento monotematico (40 ore).
  • Tirocinio e/o Esercitazioni Pratiche Guidate   ( minimo 20 ore ).

Il Corso B, Master annuale, prevede un impegno totale di 160 ore in un anno articolate in :

  • 13 incontri a cadenza mensile, di 8 ore ciascuno (100 ore).
  • Seminari di approfondimento teorico-clinico a carattere monotematico (40 ore).
  • Tirocinio e/o Esercitazioni Pratiche Guidate   ( minimo 20 ore).

Al termine di entrambe i percorsi, agli allievi che non abbiano superato il 20% delle assenze, sarà rilasciato un Attestato di Frequenza al Corso di Formazione in Mediazione Familiare Sistemica riconosciuto da A.I.M.S.

Il numero massimo di partecipanti è 15

COMPLETAMENTO DELLA FORMAZIONE E SUPERVISIONE

Per avere accesso all’esame finale per il conseguimento del Diploma, è previsto che ciascun allievo di entrambe i percorsi, partecipi ad un Congresso Nazionale AIMS e segua in Supervisione (individuale o in piccoli gruppi ) almeno tre processi di Mediazione, per un minimo di 20 ore.

METODOLOGIA DEL CORSO

Il percorso formativo è volto a favorire nei partecipanti l’apprendimento sia di elementi teorici e culturali, sia di specifiche competenze relazionali, metodologiche e operative.

La struttura formativa è pertanto impostata su due differenti livelli: uno di tipo teorico, e uno di tipo esperienziale. Quest’ultimo trova in una didattica attiva e nel gruppo un momento fondamentale di apprendimento relazionale e pratico.

Durante il corso si alterneranno lezioni teoriche a carattere seminariale, lavori di gruppo, esercitazioni, simulate, giochi di ruolo, presentazione e discussione di casi e di materiale video registrato.

Ampio spazio sarà dedicato al lavoro autocentrato sull’allievo e alle sue risonanze cognitive ed emotive in relazione alle tematiche evocate dal conflitto, dall’evento separativo e dal disagio dei diversi personaggi coinvolti, (e ai loro possibili effetti sull’intervento di mediazione).

L’allievo deve infatti apprendere a riconoscere e ad usare il suo pensiero e le sue emozioni nel processo relazionale in cui si esplica e si sostanzia il suo intervento professionale.

PROGRAMMA

  • Fondamenti del modello sistemico.
  • Storia sociale, evoluzione e trasformazioni nella famiglia. Le nuove norme familiari.
  • Il ciclo vitale della famiglia: eventi critici e risorse evolutive.
  • La formazione della coppia come incontro di due individui, due storie, due sistemi familiari.
  • Fisiologia e patologia del conflitto coniugali. Le forme della discordia e dell’alta conflittualità.
  • Aspetti psicologici della separazione e del divorzio. Le fasi e i passaggi critici della transizione. i figli nelle dinamiche separative. effetti del contenzioso genitoriale bambini e adolescenti.
  • La gestione congiunta della genitorialità nella famiglia separata .
  • La famiglia ricostituita e ricomposta. Ciclo di vita, dinamiche relazionali, compiti di sviluppo e ruoli.
  • Visione sistemica ed evolutiva del conflitto. Le tipologie di conflitto e gli stili di comportamento. I retroscena.
  • Dal conflitto alla promozione delle soluzioni. Metodiche e tecniche di intervento nel conflitto.
  • La mediazione .Epistemologia. Storia. I diversi modelli e gli ambiti di applicazione. Metodologie e tecniche.
  • Specificità del modello di Mediazione Familiare Sistemico. Dall’incontro con il sistema all’analisi del contesto, dell’invio, della domanda , e delle risorse del sistema, alla co-costruzione del processo.
  • Il contratto di mediazione. L’accordo finale. I rapporti di rete e la collaborazione con gli altri soggetti.
  • Il coinvolgimento dei figli e di altri familiari significativi in mediazione .Indicazioni e metodologie.
  • Consulenza, mediazione, psicoterapia: specificità, differenze metodologiche e interconnessioni.
  • Identità e profilo professionale del Mediatore: etica, deontologia. Normative. Organismi. Associazioni.
  • Evoluzione della normativa e attuale assetto in tema di diritto di famiglia. Gli ordini di protezione.
  • La disciplina in tema di separazione e il divorzio. Il processo di separazione e la consulenza tecnica ( CTU e CTP). Le regole giuridiche dell’affido condiviso. L’ascolto del minore.
  • Le convenzioni Europee e internazionali in tema di famiglia e di protezione dei minori.
Condividi

Area Riservata

Calendario Eventi

Novembre 2017
L M M G V S D
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 1 2 3

Certificazioni

 

Istituto di formazione certificato con Sistema di Qualità ISO 9001:2008

Copyright © 2013. IEFCoS  Rights Reserved.